SCOPRI  la più Ampia Gamma al Mondo di Kit Diagnostici
per Strumenti Analitici Cromatografici
(HPLC,  GC, GC-MS, LC-MS/MS)

CLICCA QUI E SCARICA GRATIS

Scarica GRATIS il “Report”  e valuta anche tu come gli Eureka Kit possono Risolvere i Problemi presenti all’interno dei laboratori clinici.

bullets-list-green-check SOLUZIONE 1° GRUPPO: UTILIZZARE TECNICHE ANALITICHE CROMATOGRAFICHE

bullets-list-green-check SOLUZIONE 2° GRUPPO: UTILIZZARE KIT DIAGNOSTICI PRONTI ALL’USO

bullets-list-green-check SOLUZIONE 3° GRUPPO: INDIVIDUARE L’AZIENDA CHE GARANTISCE UNA FORMAZIONE PROFESSIONALE ED UNA ASSISTENZA SPECIALISTICA ECCELLENTI

Applica le soluzioni descritte. Molti tuoi colleghi le hanno già in uso nei loro laboratori per eliminare “alla radice” queste problematiche.

Inoltre SCOPRIRAI “Pro Training Assistance”

Cos’è “PRO-TRAINING Assistance”?

Eureka Lab Division, ormai da anni, ha compreso le difficoltà operative dei laboratori clinici e ha messo a punto “PRO-TRAINING Assistance” per Prevenire e Risolvere tempestivamente i loro problemi.

protraining-OK

È l’Unico Percorso Professionale che Forma ed Assiste i tecnici di laboratorio
Durante e Dopo l’installazione dei Kit.

Il Percorso è strutturato in 3 FASI ben distinte:

I FASE ( formazione teorico-pratica)

II FASE (approfondimento/verifiche)

III FASE (assistenza post-vendita)

SCOPRI  la più Ampia Gamma al Mondo di Kit Diagnostici
per Strumenti Analitici Cromatografici
(HPLC,  GC, GC-MS, LC-MS/MS)

CLICCA QUI E SCARICA GRATIS

Scarica GRATIS il “Report”  e valuta anche tu come gli Eureka Kit possono Risolvere i Problemi presenti all’interno dei laboratori clinici.

bullets-list-green-check SOLUZIONE 1° GRUPPO: UTILIZZARE TECNICHE ANALITICHE CROMATOGRAFICHE

bullets-list-green-check SOLUZIONE 2° GRUPPO: UTILIZZARE KIT DIAGNOSTICI PRONTI ALL’USO

bullets-list-green-check SOLUZIONE 3° GRUPPO: INDIVIDUARE L’AZIENDA CHE GARANTISCE UNA FORMAZIONE PROFESSIONALE ED UNA ASSISTENZA SPECIALISTICA ECCELLENTI

Applica le soluzioni descritte. Molti tuoi colleghi le hanno già in uso nei loro laboratori per eliminare “alla radice” queste problematiche.

ECCO UN ESTRATTO DEL REPORT

In base alla tipologia di analisi che effettua il laboratorio, abbiamo deciso di catalogare i nostri kit in 4 ELEMENTI di riferimento:

4elementi-400px

 

 

Chimica Clinica Speciale

acquaGli Eureka kit
appartenenti all’elemento ACQUA sono utilizzati per analizzare cromatograficamente e quantificare  la concentrazione di molecole nei liquidi biologici umani al fine di studiare le alterazioni biochimiche di natura patologica ed effettuare determinazioni diagnostiche o di routine.

ACIDI GRASSI DIFFERENZIATI PLASMATICI in GC-MS o GC-FID   UNICO AL MONDO
(Acido Miristico, Acido Palmitico, Acido Palmitoleico, Acido Stearico, Acido Elaidico, Acido Oleico, Acido Linolelaidico, Acido Linoleico, Acido γ-Linolenico, Acido α-Linolenico, Dihomo-γ-Linolenico, Acido Arachidonico, EPA,  DHA).
Sono marker di alterazioni metaboliche correlate all’obesità, a malattie di tipo aterosclerotico e tromboembolico. Essi sono sintetizzati nell’organismo umano a partire dai grassi alimentari, grassi di deposito o lipidi endogeni. Alcuni acidi grassi non possono essere biosintetizzati attraverso i processi metabolici e devono essere assunti con la dieta. Sono diversi, inoltre, gli studi che legano un alto livello di acidi grassi omega 3 a lunga catena (EPA e DHA) ad una riduzione del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, principale causa di decesso nel mondo.

VANTAGGI ESCLUSIVI

il KIT GARANTISCE la determinazione contemporanea di 14 dei principali acidi grassi a medio-lunga catena sintetizzati dall’organismo.

ADMA SIERICA e/o PLASMATICA  in HPLC – Fluorimetria  UNICO AL MONDO
La dimetilarginina asimmetrica (ADMA), inibisce la produzione di ossido nitrico, ostacolando la normale omeostasi vascolare. Livelli elevati di ADMA sono stati osservati nell’ictus cerebrale, nell’aterosclerosi, nell’ipertensione, nell’iperlipemia, nel diabete e nell’insufficienza renale.

CATECOLAMINE  in HPLC – Fluorimetria
(Noradrenalina, Adrenalina, Dopamina)
Marker utilizzati quando c’è il sospetto di un feocromocitoma o di un paraganglioma neuroblastoma. Possono essere richiesti anche quando il feocromocitoma è già stato rimosso chirurgicamente e si vuole monitorare l’eventuale comparsa di recidive. Il test su sangue è più utile quando il paziente è affetto da ipertensione persistente o episodica; questo perché gli ormoni non rimangono a lungo nel torrente circolatorio, ma vengono utilizzati, metabolizzati e/o escreti. L’esame su matrice urinaria misura la quantità di catecolamine rilasciate nelle 24 ore. Poiché le concentrazioni ormonali fluttuano durante il giorno, l’esame su urina può determinare un’eccessiva produzione che sfugge all’esame su matrice plasmatica.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE una sensibilità eccellente, grazie alla possibilità di lavorare in fluorescenza; inoltre i tempi di corsa cromatografica sono pari a circa 5 minuti.

CATECOLAMINE LIBERE URINARIE
E’ un metodo estremamente sensibile: Noradrenalina 0,1 µg/l ,Adrenalina 0,1 µg/l , Dopamina 0,3 µg/l.
La fase preparativa si avvale di estrazione SPE e consente di utilizzare una minima quantità di campione, 0,1 ml.

CATECOLAMINE LIBERE URINARIE CON RESINA     
La sensibilità per tutte e tre le molecole è di 0,02 µg/l.
Il fatto di lavorare con la RESINA, anziché utilizzare le colonne di Clean Up, consente di velocizzare notevolmente la fase preparativa; infatti è sufficiente miscelare una resina liquida con il campione, centrifugare e derivatizzare il surnatante prima di iniettare la soluzione in HPLC.

CATECOLAMINE PLASMATICHE
Il KIT può vantare una sensibilità eccellente: Noradrenalina  < 10 pg/ml , Adrenalina  < 8 pg/ml, Dopamina <  18 pg/ml.
La fase preparativa si avvale di estrazione SPE e consente di utilizzare una minima quantità di campione, 0,6 ml.

CATECOLAMINE DUAL KIT (URINARIE E PLASMATICHE)
Il kit consente di analizzare con gli stessi reagenti sia i campioni urinari che quelli plasmatici mediante procedura di estrazione SPE e derivatizzazione. Risulta quindi particolarmente utile per piccole sedute di catecolamine in plasma vs urina.

CITRATI URINARI in HPLC – UV   UNICO AL MONDO
Marker la cui diminuizione nelle urine rispetto ai valori normali indica la presenza di calcoli renali. Sono state evidenziate differenze significative di citraturia in base al sesso e al regime alimentare. Infatti le maggiori escrezioni appartengono al sesso femminile a causa del tasso di estrogeni (questo spiegherebbe la minore incidenza di calcolosi nelle donne in età fertile) e ad una dieta con eccesso di proteine, di NaCl o digiuno prolungato.

CITRATI URINARI
CITRATI SIERICI
CITRATI DUAL KIT (urinari e sierici)

CROSS-LINKS URINARI DEL PIRIDINIO  in HPLC  – Fluorimetria
(Piridinolina, Deossipiriridinolina)
La Piridinolina (Pyr) e la Deossipiridinolina (D-Pyr) sono due Crosslinks del collagene maturo presenti in molti tessuti connettivi quali l’osso, la cartilagine, i tendini, i legamenti e l’aorta, ma assenti nel collagene della cute. Entrambi i composti vengono escreti con le urine. Poichè l’osso ha un turnover ed una massa molto elevata rispetto agli altri tessuti connettivi nei quali i due Crosslinks sono presenti, questi composti derivano esclusivamente dalla degradazione del collagene maturo e non dal collagene di nuova formazione e la loro escrezione sembra non essere influenzata dalla dieta. Proprio per questi motivi, il dosaggio delle concentrazioni urinarie della Pyr e della D-Pyr è stato proposto per la valutazione del riassorbimento osseo e delle patologie ad esso correlate quali l’osteoporosi, l’iperparatiroidismo primario, il morbo di Paget ed anche per il follow-up delle metastasi tumorali ossee.


VANTAGGI ESCLUSIVI

il KIT GARANTISCE un tempo di corsa cromatografica di circa 6 minuti.

IDROSSIPROLINA URINARIA in HPLC
L’Idrossiprolina è contenuta quasi esclusivamente nel collagene, dove rappresenta circa il 14% degli aminoacidi e proviene dalla idrossilazione della prolina. Il collagene, principale componente della sostanza ossea, è una proteina la cui struttura primaria è costituita da una sequenza ripetitiva di glicina, prolina, idrossiprolina e idrossilisina. Poiché circa la metà del collagene totale risiede nel tessuto osseo, un riassorbimento osseo causa un impoverimento di collagene e la liberazione di quantità di Idrossiprolina tanto maggiori, quanto maggiore sarà la distruzione del collagene stesso. Marker ormai obsoleto perchè risente della dieta.

IDROSSIPROLINA URINARIA – UV/VIS
IDROSSIPROLINA URINARIA – Fluorimetria     

METANEFRINE LIBERE URINARIE  in HPLC – Fluorimetria
(Normetanefrina, Metanefrina, 3-Metossitiramina)
Il dosaggio delle Metanefrine urinarie rappresenta un test affidabile per lo screening di feocromocitoma. Queste sostanze derivano infatti dal metabolismo delle catecolamine, ormoni prodotti e secreti dalla midollare del surrene, allo scopo di preparare l’organismo ad affrontare eventi stressogeni.
Il feocromocitoma è un tumore che colpisce le ghiandole surrenali, provocando un’ipersecrezione di catecolamine; di conseguenza aumentano i livelli urinari di Adrenalina e Noradrenalina, ma anche dei rispettivi metaboliti, chiamati appunto Metanefrine. Esse si formano all’interno del tumore e vengono secrete in modo continuo, a differenza dei loro precursori (Catecolamine), che vengono invece secreti in modo incostante e molto variabile da parte del tumore.

OSSALATI URINARI  in HPLC – UV e/o in Fluorimetria  UNICI AL MONDO
Gli Ossalati introdotti con la dieta vengono per la maggior parte eliminati immodificati con le urine. Se nella dieta è contenuta una elevata quantità di calcio, la quantità di ossalato assorbita dall’intestino tende a diminuire poiché l’ossalato viene precipitato come ossalato di calcio; la iperossaluria è quindi facilmente riscontrabile nei soggetti a dieta ricca di ossalati e povera di calcio quale può essere una dieta vegetariana che favorisce infatti la formazione di calcoli di ossalato di calcio.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE un tempo di corsa cromatografica di circa 5 minuti.

PORFIRINE URINARIE DIFFERENZIATE  in HPLC – Fluorimetria
(Uroporfirina I, Eptacarbossiporfirina, Esacarbossiporfirina, Pentacarbossiporfirina, Coproporfirine Totali)
Test per il controllo delle Porfirie, patologie causate dal difetto di uno specifico enzima della via biosintetica dell’eme. Le Porfirie acute sono malattie metaboliche che causano alterazioni dei processi biochimici soprattutto nel fegato. Esse comunque non provocano malattie ematologiche, né danno epatico. Quando le Porfirine si accumulano nella pelle, essa diventa estremamente sensibile alla luce e ciò causa i sintomi cutanei tipici delle Porfirie. L’accumulo nel fegato di precursori chimici più semplici è invece responsabile degli attacchi acuti.

SEROTONINA in HPLC – Fluorimetria
La Serotonina è una ammina dotata di importanti e molteplici effetti biologici; stimola la contrazione della muscolatura liscia del tubo gastroenterico, dei bronchi, della vescica, dei vasi sanguigni, oltre ad essere coinvolta nella funzione cerebrale e nel meccanismo dell’emostasi. Al riversamento in circolo di elevate quantità di Serotonina è dovuta una serie di alterazioni di meccanismi funzionali e di alterazioni anatomiche che, nel loro insieme, formano il quadro della sindrome da carcinoide: disturbi intestinali, circolatori, senso di calore, tachicardia, fenomeni asmatici, cefalee.

SEROTONINA SIERICA
SEROTONINA URINARIA

VITAMINA 25-OH D3 e 25-OH-VITAMINA D2 PLASMATICHE
La Vitamina D ha un ruolo fondamentale nel controllo delle concentrazioni di Calcio e Fosforo nel liquido extracellulare e quindi nel controllo dei processi di mineralizzazione ossea e nel mantenimento dell’integrità scheletrica. Avrebbe inoltre un ruolo fondamentale nella prevenzione di alcuni processi patologici come malattie cardiovascolari, alcune forme tumorali (colon, seno), sclerosi multipla, diabete di tipo 1 ed alcune malattie infettive (tubercolosi, influenza stagionale).

25-OH-VITAMINA D3 e 25-OH-VITAMINA D2  in HPLC- UV
25-OH-VITAMINA D3 e 25-OH-VITAMINA D2  in HPLC- UV – volume ridotto

VANTAGGI ESCLUSIVI

25-OH-VITAMINA D3 e 25-OH-VITAMINA D2 in LC-MS/MS- IS deuterato

Il KIT GARANTISCE una fase preparativa Semplice e Rapida perchè prevede una facile deproteinizzazione del campione. Il metodo non necessita della configurazione SPE online e per questo motivo NON occorre l’acquisto aggiuntivo di una pompa e di una valvola.

VMA/5-HIAA/HVA LIBERI URINARI  in HPLC – Fluorimetria
ll  Catabolismo delle Monoamine è in parte neuronale ed avviene nei mitocondri ad opera delle MonoAminoOssidasi (MAO) e, in parte extraneuronale per le Catecolamine, ad opera della CatecolaminaOrtoMetiltransferasi (COMT). In particolare:
–  dalla Dopamina per azione delle MAO si ha l’Acido Diidrossifenilacetico, il quale per azione della COMT viene trasformato in Acido Omovanillico (HVA).
– dalla Noradrenalina e dall’Adrenalina si origina l’Acido 3,4-Diidrossimandelico da cui per azione della COMT si ha la sintesi di Acido Vanilmandelico (VMA). Valori al di fuori dei range di normalità di questi analiti indicano la presenza di feocromocitoma, paraganglioma, neuroblastoma.
–  L’Acido 5-idrossiindolacetico (5-HIIA) è il principale prodotto finale del metabolismo della Serotonina.
La determinazione della concentrazione nelle urine è utilizzata per diagnosticare un tumore neuroendocrino.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE una sensibilità eccellente (0,01 mg/l), grazie alla possibilità di lavorare in Fluorescenza. La fase preparativa è Rapida, perché è una semplice diluizione del campione e non necessita di estrazione su colonna SPE. Infine, il nostro kit ha un tempo di corsa cromatografica di circa 10 minuti.

 

MARKERS DI STRESS OSSIDATIVO

 

3-METILINDOLO (Skatole) URINARIO  in HPLC – Fluorimetria   UNICO AL MONDO
Il 3-metil-indolo, meglio conosciuto come Scatolo, è un composto organico che deriva dalla decarbossilazione del triptofano a livello intestinale (soprattutto a livello del colon). Se la flora intestinale non è equilibrata, gli Aminoacidi, derivati da una non completa digestione delle proteine, subiscono il processo di decarbossilazione che produce Scatolo in elevati quantitativi che sono poi riscontrabili anche a livello urinario.

3-NITROTIROSINA PLASMATICA  in HPLC – UV   UNICO AL MONDO
Viene riscontrata in numerose condizioni patologiche, ed è considerata come un marker di stress ossidativo dipendente da NO (monossido d’azoto). La Nitrotirosina viene trovata in molti tessuti affetti da patologie, come la cornea e il cheratocono. Molto probabilmente partecipa al processo di patogenesi del diabete. Viene quindi identificata come indicatore di danneggiamento e infiammazione cellulare, così come indice di produzione di NO.

 

MOLECOLE ANTIOSSIDANTI

 

β CAROTENE E LICOPENE PLASMATICI in HPLC – UV/VIS
Il Carotene è una provitamina contenuta in molte varietà di frutta e verdura, a cui conferisce un colore che varia dal giallo al rosso. Il Beta-carotene è la forma più diffusa in natura.
Giunto nell’intestino, viene convertito in parte in Vitamina A, una sostanza fondamentale per la salute della pelle e degli occhi, e il resto viene assorbito e immagazzinato come tale. Il Licopene è un composto appartenente al gruppo dei carotenoidi. La maggiore fonte dietetica di Licopene è rappresentata dal pomodoro e dai suoi derivati. Altre fonti naturali di Licopene sono meloni, guava e pompelmi rosa. La concentrazione di Licopene nel siero umano è strettamente correlata all’assunzione prolungata di questi alimenti. In generale i carotenoidi sono efficaci antiossidanti, possiedono attività di prevenzione dei tumori. Le prime ricerche in questo senso sono state stimolate da studi epidemiologici che hanno evidenziato una relazione tra consumo di frutta e vegetali in generale e diminuzione del rischio di certi tipi di cancro.

COENZIMA Q10 PLASMATICO  in HPLC  – UV/VIS
Il Coenzima Q, chiamato anche Ubichinone (o Vitamina Q) è una molecola organica e più precisamente un benzochinone con una catena laterale isoprenica molto lunga, ubiquitario nei sistemi biologici, simile comestruttura alla Vitamina K e alla Vitamina E.
Negli organismi partecipa alle reazioni redox e, a seconda dello stato di ossidazione, può essere presente in tre forme: una ossidata, un intermedio semi chinonico ed una forma ridotta. Maggiori livelli di Q10 potrebbero migliorare l’efficienza della catena di trasporto degli elettroni, aumentando l’ energia disponibile. La concentrazione di Coenzima Q10 tende a diminuire con l’invecchiamento; bassi livelli si registrano anche in presenza di particolari malattie croniche, come quelle derivanti da problemi cardiaci, morbo di Parkinson, distrofia muscolare, diabete, cancro e AIDS. Anche alcuni farmaci, come le statine utilizzate nel controllo dell’ ipercolesterolemia, possono abbassare i livelli di Coenzima Q10.

GLUTATIONE RIDOTTO E TOTALE SU SANGUE INTERO  in HPLC – Fluorimetria
Il Glutatione ridotto (GSH) partecipa, mediante diversi meccanismi biochimici, al metabolismo di vari composti endogeni: esso funziona in alcuni casi da coenzima, in altri da substrato, interviene nel trasporto degli aminoacidi e probabilmente anche nel trasporto di alcuni gruppi aminici e peptidici. In particolare alcuni studi hanno confermato l’importanza del Glutatione nella protezione delle membrane cellulari e delle proteine costitutive attraverso il mantenimento dei gruppi –SH. Potente antiossidante utile per monitorare la difesa delle cellule contro i radicali liberi.

OMOCISTEINA PLASMATICA
L’Omocisteina viene considerata un fattore di rischio indipendente, poiché da sola è in grado di aumentare l’incidenza di malattie cardiovascolari indipendentemente dalla presenza di altri fattori predisponenti. Già valori superiori a 10-12 µmoli per litro si correlano ad un aumentato rischio di aterosclerosi, ictus ed infarto del miocardio. Così come il Colesterolo, l’Omocisteina si associa ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, ma a differenza di questo, aumenta il rischio di molte altre patologie sia del sistema cardiocircolatorio (trombosi venosa, embolia polmonare) che non (malformazioni fetali, decadimento mentale, Alzheimer, fratture spontanee).

OMOCISTEINA in HPLC-Fluorimetria    
OMOCISTEINA in LC-MS/MS

VITAMINE A / E PLASMATICHE  in HPLC – UV
La Vitamina A (retinolo) possiede molteplici funzioni in quanto è essenziale non solo per la visione, ma anche per il differenziamento dei tessuti epiteliali e mesenchimali, per la spermatogenesi, per il mantenimento e lo sviluppo della placenta. La Vitamina E (tocoferolo) è essenziale per un normale sviluppo muscolare e possiede anch’essa attività antiossidante, prevenendo cioè l’autossidazione degli acidi grassi fortemente insaturi ed evitando così la loro polimerizzazione.
    
VITAMINA  B1 SU SANGUE INTERO  in HPLC – Fluorimetria  
Molecola antiossidante essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, del cuore e dei muscoli.
La carenza di Vitamina B1, o tiamina, provoca danni al sistema nervoso e cardiovascolare e uno stato generale di deperimento e perdita di peso derivato da una crescente difficoltà a ingerire cibo accompagnata da forte salivazione e vomito.

VITAMINA B2 SU SANGUE INTERO  in HPLC – Fluorimetria   
Molecola coinvolta in moltissime reazioni metaboliche che possono riguardare anche altre Vitamine. Ciò significa che uno stato carenziale di Vitamina B2 (riboflavina), può portare ad uno stato pluricarenziale di altre Vitamine. In corso di carenza di riboflavina si rilevano tra l’altro: alterazioni mitocondriali, aumento della perossidazione lipidica, anemia da carenza di ferro, aumento della sintesi di Glutatione e conseguente diminuzione degli aminoacidi coinvolti in questo processo. Molecola essenziale per molte funzioni del metabolismo, specie quelli riguardanti i tessuti. Mantiene infatti in buona salute le mucose respiratorie e digestive, oltre a contribuire all’integrità del sistema nervoso, della pelle e degli occhi. Essenziale per lo sviluppo e la crescita, la Vitamina B2 attiva gli enzimi coinvolti in diverse reazioni del nostro organismo.

VITAMINA B6 SU SANGUE INTERO  in HPLC – Fluorimetria  
Molecola  idrosolubile che fa parte del gruppo B. Le vitamine di questo gruppo prendono parte al metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine e sono quindi essenziali per la produzione di energia e per il normale funzionamento di diversi organi e apparati. Tra i sintomi che possono indicare una carenza di Vitamina B6 ci sono depressione con nausea, vomito, dermatite seborroica, lesioni delle mucose, glossite e cheilosi e neuropatie periferiche.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE la presenza dello standard interno.

VITAMINA C PLASMATICA  in HPLC – UV
La Vitamina C è un potente agente riducente che gioca un ruolo chiave in molti processi biologici; è necessaria per l’attivazione ottimale degli enzimi coinvolti in varie reazioni di idrossilazione, nella produzione e nel mantenimento del collagene, nella sintesi degli acidi biliari dal colesterolo,etc… Una sua carenza determina inoltre astenia, anoressia, alterazioni ossee (osteoporosi), depressione, anemia e diminuita resistenza alle infezioni.

 

ENDOCRINOLOGIA

 

CORTISOLO-CORTISONE URINARI in LC/MS  UNICO AL MONDO
Il Cortisolo è un ormone steroideo sintetizzato nelle ghiandole surrenali, a partire dal colesterolo, attraverso una cascata enzimatica. E’ il principale Glucocorticoide negli esseri umani ed agisce come fattore di trascrizione genica influenzando una moltitudine di risposte cellulari in molti tessuti. Il Cortisolo gioca un ruolo chiave nel metabolismo del glucosio, nel mantenimento del tono vascolare, regola la risposta immunitaria e la risposta corporea allo stress. Il Cortisolo urinario libero è ben correlato con la concentrazione del cortisolo libero plasmatico. Il Cortisolo libero urinario è quello biologicamente attivo, ed è responsabile dei segnali e sintomi dell’ipercortisolismo (Sindrome di Cushing). La misurazione dell’escrezione del Cortisolo libero nelle 24 ore associato alla spettrometria di massa liquida (LC-MS/MS), viene preferita al test di screening per la Sindrome Di Cushing, poiché elimina interferenze dovute ad esempio all’assunzione di Carbamazepina e dei Corticosteroidi sintetici, che possono alterare i risultati del Cortisolo. Il Cortisone, metabolita del Cortisolo, rappresenta un parametro addizionale per aiutare nella diagnosi di vari disordini surrenali, tra cui l’anormalità nel funzionamento dell’11 beta idrossi deidrogenasi (11-beta HSD), l’enzima che converte il Cortisolo a Cortisone.

ORMONI STEROIDEI SIERICI  in LC-MS/MS
(17-OH-Progesterone, Deidroepiandrosterone (DHEA), Deidroepiandrosterone solfato (DHEAS), Androstenedione, Cortisolo, 11-Deossicortisolo, Corticosterone, Aldosterone, Testosterone, Diidrotestosterone, Androsterone, Estrone, Estradiolo, Pregnenolone, 17-OH-Pregnenolone, Progesterone, 11-Deossicorticosterone)
Molecole di natura lipidica che derivano da un precursore comune che è il colesterolo. Gli Ormoni Steroidei formano un gruppo di ormoni lipofili che agiscono sul metabolismo, sulla crescita e la riproduzione. Viaggiano nel flusso circolatorio, trasportati da particolari proteine che prendono il nome di carrier: le SBP (Steroid Binding Protein). In questo modo, essendo di natura lipidica, l’ormone entra nella cellula e trova il suo recettore a livello citoplasmatico o a livello nucleare.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE un tempo di corsa cromatografica di circa 8 minuti.
Tutti i metodi consentono di lavorare Senza colonne di purificazione SPE, estrazione liquido-liquido, micropiastre o SPE on-line.

 

I MARKER SONO PRESCRITTI DAI MEDICI

ANDROLOGO: Vitamina A, Ormoni Steroidei
CARDIOLOGO: Acidi Grassi, Adma, Omocisteina, Catecolamine, Metanefrine, Serotonina, Vitamina D2/D3    Coenzima Q10, Vitamina B1
DERMATOLOGO: Porfirine, Vitamine A/E, Vitamina B2, Vitamina B6
DIABETOLOGO: ADMA, Vitamina D2/D3, 3-Nitrotirosina, Coenzima Q10
DIETOLOGO: Acidi Grassi, Carnitina, Ossalati, Citrati, Creatinina, Porfirine,Β-Carotene, Vitamina B1, Vitamina C
EMATOLOGO: Vitamina C
EPATOLOGO: Acidi Grassi, Porfirine, Creatinina
ENDOCRINOLOGO: Acidi Grassi, Cross-Links, Ormoni Steroidei
GASTROENTEROLOGO: Acidi Grassi, Carnitina, Citrati, Ossalati, Porfirine, Serotonina, 3-Metilindolo, Glutatione, Β Carotene, Coenzima Q10, Vitamine E, Vitamina B2, Vitamina B6, Vitamina C, Glucocorticoidi, Mineralcorticoidi, Ormoni Steroidei
GINECOLOGO: Omocisteina, Vitamina A, Ormoni Steroidei
MEDICO DI BASE: Catecolamine, Cross-Links , Idrossiprolina, Omocisteina , Ossalati , Serotonina ,  Vitamine D2/D3, Β Carotene, Vitamine A/E,  Vitamina B1, Vitamina B2, Vitamina B6, Vitamina C,
Ormoni Steroidei
NEUROLOGO: ADMA, Catecolamine, Metanefrine, Serotonina, Omocisteina, Vitamine D2/D3,
Coenzima Q10, Vitamina B1, Vitamina B2, Vitamina B6, Vitamina C
OCULISTA: 3-Nitrotirosina, Vitamina A, Vitamina B2
ONCOLOGO: Catecolamine, Metanefrine, Vma /5-Hiaa/Hva , Cross-Links, 25-Oh-Vitamine D2/D3  Coenzima Q10,Vitamine A/E
ORTOPEDICO: Cross-Links, Idrossiprolina, Ossalati, Omocisteina,Vitamine D2/D3, Vitamina E,Vitamina C
OTORINOLARINGOIATRA: Vitamina B6
PEDIATRA: Acidi Grassi, Vitamine A/E, Vitamina B1, Vitamina B2, Vitamina B6, Vitamina C,
Ormoni Steroidei
PNEUMOLOGO: Serotonina
REUMATOLOGO: Cross-Links, Idrossiprolina, Ossalati, Metanefrine, Serotonina, Omocisteina, Vitamine D2/D3, Vitamina E, Vitamina C
SESSUOLOGO: Vitamina A, Ormoni Steroidei
UROLOGO/NEFROLOGO: ADMA, ossalati, Citrati, Creatinina, Serotonina, Ormoni Steroidei

 

Farmacologia Clinica

terra

Gli Eureka Kit
appartenenti all’elemento TERRA permettono di effettuare il Monitoraggio Terapeutico dei Farmaci (TDM).  Sarà quindi possibile Monitorare ed Ottimizzare la Terapia Farmacologica per ridurre i rischi di effetti collaterali o tossici ed aumentare quindi l’efficacia della terapia.

ACIDO MICOFENOLICO SIERICO e/o PLASMATICO in HPLC – UV
Farmaco Immunosoppressore che inibisce la risposta immunitaria, usato per la terapia di malattie autoimmuni e come antirigetto in seguito ai trapianti.

AMIODARONE / DESETILAMIODARONE SIERICO e/o PLASMATICO in HPLC – UV
Farmaco utilizzato per il trattamento delle aritmie sopraventricolari e ventricolari, laddove altre molecole antiaritmiche  siano inefficaci.  L’Amiodarone ha la capacità di bloccare gli α e β adrenorecettori.
Esiste una correlazione tra la dose orale assunta e le concentrazioni nei tessuti bersaglio e nel plasma, ma le concentrazioni plasmatiche in pazienti diversi che assumono la stessa dose possono variare sensibilmente.
L’efficienza dell’ Amiodarone si esplica a concentrazioni prossime a 1,0 mg/l, mentre a concentrazioni maggiori di 2,5 mg/l risulta tossico.

ANTIARITMICI PLASMATICI in HPLC – UV    UNICO AL MONDO
(Flecainide, Propafenone, Verapamile)
Farmaci in grado di prevenire o sopprimere le aritmie agendo sul flusso dei canali ionici, modulando il tono del sistema nervoso autonomo. L’appropriatezza del loro impiego non può prescindere dalla conoscenza del meccanismo d’azione che regola la normale conduzione cardiaca e dai meccanismi che possono indurre l’insorgenza dei disturbi del ritmo.

ANTIBIOTICI PLASMATICI in HPLC – UV    UNICO AL MONDO
(Daptomicina, Vancomicina, Streptomicina, Linezolid, Levofloxacina, Ciprofloxacina, Gentamicina, Amikacina, Teicoplanina)
L’antibiotico è una sostanza di origine naturale prodotta da un microrganismo, capace di ucciderne un altro. Il termine nell’uso comune attuale indica un farmaco, di origine naturale o di sintesi (chemioterapico) in grado di rallentare o fermare la proliferazione dei batteri. Gli antibiotici si distinguono pertanto in batteriostatici (cioè bloccano la riproduzione del batterio, impedendone la scissione) e battericidi (cioè uccidono direttamente il microrganismo). Usualmente non hanno effetto contro i virus, i funghi ed i parassiti, sui quali agiscono altri generi di chemioterapici.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE il dosaggio simultaneo di 9 dei principali antibiotici presenti sul mercato.

ANTIDEPRESSIVI TRICICLICI SIERICI e/o PLASMATICI in HPLC-UV
( Nordoxepina, Desipramina, Imipramina (TAD1), Doxepina, Amitriptilina e Nortriptilina (TAD 2) )
Farmaci impiegati nella terapia della depressione a fronte di questi sintomi: disinteresse, stanchezza, sensi di colpa, insonnia, perdita dell’appetito, idee di suicidio. Il sovradosaggio di TCA può dare un’intossicazione acuta, che va valutata sulla base della quantità di farmaco assunta e dei livelli plasmatici di principio attivo.

ANTIEPILETTICI SIERICI e/o PLASMATICI
Il trattamento del paziente epilettico richiede il contributo multidisciplinare di competenze mediche, farmacologiche, psicologiche e sociali. In questo contesto pertanto, la terapia farmacologica e il conseguente monitoraggio rivestono un ruolo decisivo nel controllo immediato delle crisi epilettiche e nella prevenzione a medio e lungo termine delle ricadute. Grazie al monitoraggio delle concentrazioni plasmatiche dei farmaci antiepilettici, è in molti casi possibile modellare la terapia sul singolo paziente.

ACIDO VALPROICO in HPLC – UV  UNICO AL MONDO

ANTIEPILETTICI 1 in HPLC – UV
(Fenobarbital, Fenitoina e Carbamazepina)

ANTIEPILETTICI 2 in HPLC – UV
( Etosuccimide, Primidone, Lamotrigina e Felbamato )

ANTIEPILETTICI 3 in HPLC – UV
(Etosuccimide, Primidone, Lamotrigina, Felbamato, Monoidrossicarbamazepina,
Epossido della Carbamazepina,Oxcarbazepina)

ANTIEPILETTICI 4 in HPLC – UV
(Lamotrigina, Zonisamide, Monoidrossicarbamazepina)

ANTIEPILETTICI 5 in HPLC – UV
(Lacosamide, Rufinamide, Desmetilsuccimide, Metosuccimide, Fenitoina)

ANTIEPILETTICI in LC-MS/MS – Std Int deuterati
(Fenobarbital, Fenitoina, Carbamazepina, Etosuccimide, Primidone, Lamotrigina, Topiramato, Felbammato, Monoidrossicarbamazepina, Carbamazepina Epossido, Oxcarbazepina, Ac. Valproico, Zonisamide, Levetiracetam, Lacosamide, Rufinamide, Desmetilsuccimide, Metosuccimide, Perampanel)

LAMOTRIGINA in HPLC – UV

LAMOTRIGINA E MONOIDROSSICARBAMAZEPINA in HPLC – UV

LEVETIRACETAM in HPLC – UV

PERAMPANEL  in HPLC – Fluorimetria  UNICO AL MONDO

TOPIRAMATO in HPLC – Fluorimetria  UNICO AL MONDO

ANTIMICOTICI PLASMATICI in HPLC – Fluorimetria
(Posaconazolo, Voriconazolo, Itraconazolo, OH-Itraconazolo)
Le infezioni fungine sistemiche sono la principale causa di morte nei pazienti il cui sistema immunitario sia compromesso a causa di cancro o chemioterapia, trapianto di organi o da HIV-1. I funghi causano comunemente infezioni superficiali della pelle e di altri tessuti molli. E’ necessario un corretto monitoraggio dei livelli plasmatici di farmaci antimicotici, onde evitare che durante la terapia la concentrazione possa non essere sufficiente o per impedire che superi i livelli di tossicità.

ANTIRETROVIRALI 1 SIERICI in HPLC – UV
(Atazanavir, Ritonavir, Efavirenz e Lopinavir)
Farmaci per il trattamento delle infezioni da HIV. I farmaci antiretrovirali non sono curativi, possono impedire la replicazione dell’HIV o il suo ingresso nella cellula ospite, ma non sono in grado di eliminare il virus dall’organismo. Poiché il virus HIV può diventare resistente ai farmaci, il trattamento dell’infezione da HIV consiste in una combinazione di farmaci antiretrovirali.

ANTITUBERCOLARI PLASMATICI in LC-MS/MS  UNICO AL MONDO
(Etambutolo, Isoniazide, Rifampicina)
Farmaci per il trattamento della tubercolosi, un processo infettivo causato dal micobacterium tubercolosis.

BENZODIAZEPINE SIERICHE  e/o PLASMATICHE
Le Benzodiazepine sono i farmaci elettivi nella terapia delle sindromi ansiose. Ogni Benzodiazepina ha in proporzioni diverse azioni: ansiolitica, ipnotica, sedativa, miorilassante e anticonvulsivante. Tutte le Benzodiazepine sono efficaci nell’ansia e nell’insonnia e la rapidità d’azione dipende dalla velocità con cui si raggiungono le concentrazioni efficaci nel S.N.C. Il trattamento protratto delle Benzodiazepine induce tolleranza e dipendenza.

BENZODIAZEPINE 1 in HPLC – UV
(Bromazepam, Lorazepam, Clonazepam, Flunitrazepam, Clordemetildiazepam)

BENZODIAZEPINE 2 in HPLC – UV
(Nordiazepam, Clobazam, Diazepam, Midazolam, Nitrazepam)

BENZODIAZEPINE in LC-MS/MS
(Bromazepam, Lorazepam, Clonazepam, Flunitrazepam, Clordemetildiazepam, Nordiazepam, Clobazam, Diazepam, Midazolam, Nitrazepam, Oxazepam, Flurazepam, Triazolam)

CLOZAPINA E NORCLOZAPINA SIERICHE e/o PLASMATICHE in HPLC – UV
La Clozapina è un farmaco neurolettico atipico appartenente alla classe chimica delle di-benzodiazepine, ampiamente usato nel trattamento della schizofrenia refrattaria. A differenza di altri neurolettici, non induce effetti collaterali extrapiramidali; nonostante la sua efficacia, il suo uso è limitato perché può potenzialmente causare agranulocitosi. Dalla letteratura risulta che è possibile che i livelli plasmatici di Clozapina e
Norclozapina siano influenzati da vari fattori quali sesso, età, compliance, assunzione di caffeina, fumo ed interazioni farmacologiche.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE un tempo di corsa cromatografica di circa 8 minuti.

IMMUNOSOPPRESSORI
(Acido Micofenolico, Tacrolimus, Sirolimus, Everolimus, Ciclosporina A)
Farmaci che inibiscono la risposta immunitaria, usati per la terapia di gravi manifestazioni allergiche, malattie autoimmuni e come antirigetto in seguito ai trapianti  d’organo.

IMMUNOSOPPRESSORI SU SANGUE INTERO in LC-MS/MS

VANTAGGI ESCLUSIVI

La fase preparativa prevede la semplice dispensazione di un reattivo con il campione di sangue. Possibilità di analizzare contemporaneamente anche l’acido micofenolico.
SPE on-line non necessaria.

METFORMINA SIERICA in HPLC – UV/VIS  UNICO AL MONDO
La Metformina, principio attivo con azione euglicemizzante, è il farmaco di prima scelta nel trattamento del diabete mellito di tipo 2 in monoterapia o in combinazione con sulfaniluree o insulina. Negli adulti, soprattutto in sovrappeso, viene utilizzato come terapia di prima linea dopo il fallimento della dieta, in monoterapia o in combinazione con altri agenti euglicemizzanti orali o con insulina. Nei bambini dai 10 anni di età e negli adolescenti la metformina si utilizza in monoterapia o in combinazione con insulina.

TAMOXIFENE ed ENDOXIFENE PLASMATICI in LC-MS/MS  UNICO AL MONDO
Il Tamoxifene è un farmaco ad azione antitumorale appartenente alla classe dei modulatori selettivi dei recettori estrogeni (SERM). L’uso di Tamoxifene è indicato per il trattamento del cancro al seno e per la prevenzione delle recidive.

VELOCITA’ DI DEGRADAZIONE DEL 5-FLUOROURACILE SU PBMC in LC/MS   UNICO AL MONDO
Il Fluoro uracile (5-FU) è attualmente considerato il più efficace ed utilizzato agente antineoplastico per il trattamento di tumori del tratto gastrointestinale, del seno, delle ovaie. Il 5-FU è un analogo dell’uracile e agisce come antagonista pirimidinico. Il 5-FU svolge la sua funzione principalmente agendo da antagonista alla Timidilato Sintetas (TS). La sua conversione a 5-Fluoro-2’deossi-5’monofosfato (FdUMP) porta all’inibizione della TS bloccando in questo modo la sintesi del DNA e quindi interrompendo tutto il processo trascrizionale e la sintesi proteica. La grande efficacia di questo farmaco però va di pari passo al suo basso indice terapeutico. Il 5-FU è catabolizzato principalmente dall’enzima Diidropirimidina Deidrogenasi e pazienti con completo o parziale deficit funzionale di questo enzima rischiano di sviluppare effetti collaterali, come tossicità cardiaca, mielosoppressione e blocco renale. Il presente metodo permette di monitorare il grado di tolleranza del paziente al farmaco ancor prima che venga sottoposto a terapia con 5-FU.

 

I MARKER SONO PRESCRITTI DAI MEDICI

ALLERGOLOGO: Immunosoppressori
CARDIOLOGO: Amiodarone, Antiaritmici
DERMATOLOGO: Antimicotici, Antibiotici, Immunosoppressori, Antiretrovirali, Acido Micofenolico
DIABETOLOGO: Metformina
EPILETTOLOGO: Antiepilettici, Clozapina/Norclozapina
GASTROENTEROLOGO: Acido Micofenolico, Antibiotici
GINECOLOGO: Pirimetamina, Antibiotici, Antimicotici
IMMUNOLOGO: Acido Micofenolico, Immunosoppressori
INFETTIVOLOGO: Antiretrovirali, Pirimetamina
MEDICO DI BASE: Antibiotici, Antimicotici, Benzodiazepine
NEUROLOGO: Acido Micofenolico, Antidepressivi Triciclici, Antiepilettici, Benzodiazepine,
Clozapina/Norclozapina
ONCOLOGO: Tamoxifene
PNEUMOLOGO: Antibiotici, Antitubercolari
PSICHIATRA: Antidepressivi Triciclici, Benzodiazepine
REUMATOLOGO: Acido Micofenolico

Tossicologia Occupazionale

aer

Gli Eureka Kit,
appartenenti all’ elemento AER, sono nati al fine di prevenire le malattie professionali causate dalle esposizioni in ambito industriale. Questi supportano il medico del lavoro a valutare e controllare se le attività produttive incidono negativamente sulla salute e sul benessere dei lavoratori e della popolazione.

1-IDROSSIPIRENE URINARIO in HPLC – Fluorimetria
Marker per il monitoraggio dei lavoratori esposti al Pirene, componente della famiglia degli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA).  Si ritrova sia sotto forma di vapore che di particolato e può quindi essere assorbito sia per via respiratoria che per via cutanea.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT non lavora in gradiente binario o SPE online.

2,5 ESANDIONE URINARIO in HPLC   UNICO AL MONDO
Il 2,5 Esandione è un dichetone alifatico prodotto dalla trasformazione biochimica dell’idrocarburo alifatico “Esano”. Questo è presente come solvente nelle colle usate soprattutto dall’industria calzaturiera, una volta assunto dall’organismo viene immediatamente metabolizzato fino a trasformarsi in 2,5 Esandione, il quale, sotto forma di glucuronide, viene escreto con le urine.
Il 2,5 Esandione viene ricercato nelle urine e determinato quantitativamente per accertare il grado di esposizione individuale poichè la concentrazione urinaria è proporzionale alla quantità di Esano inspirato nell’aria durante il ciclo lavorativo.

2,5 ESANDIONE URINARIO TOTALE – UV  
2,5 ESANDIONE URINARIO FRAZIONE LIBERA -Fluorimetria 

ACETALDEIDE URINARIA  in HPLC – UV   UNICO AL MONDO
Marker per il monitoraggio dei lavoratori esposti a Acetaldeide ed Etanolo. A temperatura ambiente è un liquido incolore volatile e infiammabile, dall’odore pungente e irritante. È una sostanza tossica, probabilmente cancerogena. È un importante reattivo impiegato nelle sintesi industriali organiche. Come tutte le aldeidi è facilmente ossidabile ad acido, in questo caso ad Acido Acetico. Nel corpo umano, l’Acetaldeide si forma per iniziale ossidazione dell’Etanolo nel fegato ad opera dell’enzima alcol deidrogenasi; viene successivamente convertita in Acido Acetico dall’enzima aldeide deidrogenasi. Essendo più tossica dell’Alcol Etilico, l’Acetaldeide è responsabile di molti dei malesseri associati ad un’elevata assunzione di alcol.

ACETATO DI ISOBUTILE URINARIO in GC-MS e/o GC-FID   UNICO AL MONDO
L’ Acetato di Isobutile è comunemente usato come solvente, nelle lacche e nella nitrocellulosa. E’ un liquido molto infiammabile.

ACETATO DI BUTILE URINARIO in GC-MS e/o GC-FID   UNICO AL MONDO
L’Acetato di Butile è un composto organico comunemente usato come solvente nella produzione di lacche o altri prodotti. E’ anche utilizzato come aromatizzante sintetico della frutta per dolci, gelati e formaggi. E’ un liquido incolore infiammabile con un dolce odore di banana.

ACETATO DI ETILE URINARIO in GC-MS e/o GC-FID    UNICO AL MONDO
L’acetato di Etile, a temperatura ambiente, si presenta come un liquido volatile, incolore e dal gradevole odore fruttato; è un composto molto infiammabile ed irritante. Trova largo uso come solvente per vernici, resine e colle essendo relativamente meno tossico di altri solventi clorurati.

ACETATO DI METILE URINARIO in GC-MS e/o GC-FID   UNICO AL MONDO
L’Acetato di Metile, a temperatura ambiente si presenta come un liquido volatile, incolore e dal gradevole odore fruttato; è un composto molto infiammabile ed irritante. Trova largo uso come solvente per vernici, resine e colle essendo relativamente meno tossico di altri solventi clorurati.

ACETONE URINARIO in HPLC-UV  UNICO AL MONDO
L’ Acetone è un prodotto che rientra nella biochimica fisiologica: modeste quantità si formano come prodotto del metabolismo dei grassi e dei carboidrati. Oltre il 50% dell’Acetone assorbito dall’esterno per via inalatoria viene eliminato dall’organismo umano sottoforma di anidride carbonica.

ACIDO IPPURICO/ ACIDI o-m-p-METILIPPURICI URINARI in HPLC – UV
La determinazione dell’Acido Ippurico urinario viene impiegata per il monitoraggio biologico dei soggetti esposti a Toluene. Infatti il Toluene viene trasformato dall’organismo prevalentemente in Acido Benzoico il quale, dopo coniugazione con Glicina, viene eliminato con le urine come Acido Ippurico.
La determinazione degli Acidi o-m-p-MetilIppurici viene impiegata per il monitoraggio biologico dei soggetti esposti a miscele di o-m-p-Xilene. Infatti lo Xilene, presente nei formulati commerciali come miscela dei tre isomeri o-m-p, viene trasformato dall’organismo in miscela di Acidi o-m-p-Metil-Benzoici i quali, dopo coniugazione con la Glicina, vengono eliminati come miscela di Acidi o-m-p-Metil-Ippurici con le urine.

ACIDO FENILGLIOSSILICO/ ACIDO MANDELICO URINARI  in HPLC – UV  
La determinazione dell’Acido Mandelico e dell’Acido Fenilgliossilico viene impiegata per il monitoraggio biologico dei soggetti esposti a Stirene. Infatti lo Stirene viene trasformato dall’organismo dapprima in Stirene-ossido, quindi in Feniletilenglicole e successivamente in Acido Mandelico e Acido Fenilgliossilico, i quali
vengono eliminati immodificati.

ACIDO FENILGLIOSSILICO / ACIDO MANDELICO/ ACIDO IPPURICO / ACIDI o-m-p-METILIPPURICI URINARI  in HPLC – UV  
La determinazione dell’Acido Fenilgliossilico (PGA) e dell’Acido Mandelico (MDA) viene impiegata per il monitoraggio biologico dei soggetti esposti a Stirene. Infatti lo Stirene viene trasformato dall’organismo dapprima in Stirene-ossido, quindi in Feniletilenglicole e successivamente in Acido Fenilgliossilico e Acido Mandelico i quali vengono eliminati immodificati. La determinazione dell’Acido Ippurico (HPA) urinario viene impiegata per il monitoraggio biologico dei soggetti esposti a Toluene. Infatti il Toluene viene trasformato dall’organismo prevalentemente in Acido Benzoico il quale, dopo coniugazione con Glicina, viene eliminato con le urine come Acido Ippurico. La determinazione degli Acidi o-m-p-Metil-Ippurici (m-MHPA, o-MHPA e p-MHPA) viene impiegata per il monitoraggio biologico dei soggetti esposti a miscele di o-m-p-Xilene. Infatti lo Xilene, presente nei formulati commerciali come miscela dei tre isomeri o-m-p, viene trasformato dall’organismo in miscela di Acidi
o-m-p-Metil-Benzoici i quali, dopo coniugazione con la Glicina, vengono eliminati come miscela di Acidi
o-m-p-Metil-Ippurici con le urine.

ACIDO S FENILMERCAPTURICO URINARIO in HPLC – Fluorimetria    UNICO AL MONDO
L’Acido S-Fenilmercapturico (S-PMA) è un metabolita urinario del Benzene, che deriva dalla coniugazione dell’intermedio benzene-epossido con il glutatione. Il metabolita S-PMA è stato recentemente inserito nella lista degli indicatori biologici di esposizione a Benzene.

ACIDO FORMICO URINARIO in GC-MS   UNICO AL MONDO
Il Metanolo è utilizzato nella produzione di cellulosa, resine sintetiche, Formaldeide, Acido Acetico e carburanti. La via di esposizione più importante è quella respiratoria. Il Metanolo si distribuisce in modo omogeneo nei tessuti e nel sangue, viene metabolizzato nel fegato ed escreto nelle urine sotto forma di Formaldeide, Acido Formico e CO2. La maggior tossicità del metanolo non è dovuta alla molecola stessa ma all’Acido Formico suo metabolita.

ACIDO TRANS, TRANS MUCONICO URINARIO in HPLC – UV
L’Acido trans,trans-Muconico (t,t-MA) viene da tempo proposto come un marker biologico affidabile e sensibile per il monitoraggio dei lavoratori esposti al Benzene. Esso è una sostanza chimica frequentemente presente negli oli minerali e si forma facilmente a seguito di processi di combustione. Esiste pertanto un rischio di inquinamento ambientale molto esteso. I suoi livelli nell’aria possono aumentare facilmente a causa delle emissioni da combustione di carbone e petrolio, da stoccaggio e perdita di Benzene, dagli scarichi degli autoveicoli, per evaporazione dai distributori di benzina. L’esposizione acuta al benzene è causa di sonnolenza, vertigini, senso di stordimento, tachicardia, tremori, stato confusionale e di incoscienza e morte. E’ stato dimostrato che il Benzene ha effetti tossici sul processo di eritropoiesi ed è stato identificato anche come cancerogeno, può portare all’anemia, sanguinamento ed ha effetti dannosi sul sistema immunitario e sugli apparati riproduttivi.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE un tempo di corsa cromatografica di circa 6 minuti.

ACIDO TRICLOROACETICO URINARIO in GC-ECD-spazio di testa e/o GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO
L’Acido Tricloroacetico (TCA) è il metabolita urinario più significativo del Tricloroetilene.
E’ un solvente fumigante utilizzato per il lavaggio a secco e come sgrassante. Viene assorbito per inalazione e per via cutanea determinando a dosi elevate un’azione cutanea irritante ed un effetto nefrotossico. Si ritrova nelle urine di soggetti esposti professionalmente a vapori di trielina e ad altri solventi clorurati oppure nelle urine di tossicodipendenti abituati a sniffare solventi o in casi di ingestione volontaria o accidentale di trielina o derivati.

ALCOL BUTILICO URINARIO in GC-FID    UNICO AL MONDO
L’Alcol Butilico è un Alcol che, a temperatura ambiente, si presenta come un liquido incolore dall’odore alcolico. È un composto infiammabile, nocivo, irritante, miscibile ai più comuni solventi organici e quasi completamente miscibile con l’acqua. Trova impiego come solvente nella produzione delle vernici e serve a prevenire l’opacizzazione della vernice trasparente quando questa asciuga in un ambiente umido.
Viene anche usato come intermedio nella sintesi di eteri ed esteri, nelle cui reazioni di sintesi funge spesso anche da solvente. E’ inoltre un solvente per smalti e vernici, un additivo in solventi usati per pulizie industriali, un additivo per carburanti, etc…

ALCOL ISOBUTILICO URINARIO in GC-FID    UNICO AL MONDO
L’Alcol Isobutilico è un Alcol che, a temperatura ambiente, si presenta come un liquido incolore dall’odore alcolico. È un composto infiammabile, irritante. Trova principalmente impiego come solvente e come composto intermedio nella sintesi di altre sostanze.

ALCOL PROPILICO URINARIO in GC-FID    UNICO AL MONDO
L’Alcol Propilico è un Alcol che, a temperatura ambiente, si presenta come un liquido incolore dall’odore alcolico. È un composto molto infiammabile, irritante, che trova uso come solvente nell’industria farmaceutica e nelle preparazioni di resine e di esteri della cellulosa. In natura si forma in piccole quantità in molti processi di fermentazione.

ALCOL ISOPROPILICO URINARIO in GC-FID    UNICO AL MONDO
L’Alcol Isopropilico, chiamato anche Isopropanolo o 2-propanolo, è un alcol incolore con un forte odore caratteristico. E’ usato comunemente come detergente, come solvente e come additivo nelle industrie e nella stampa offset nonché come importante intermedio per sintesi farmaceutiche e cosmetiche. Viene anche usato come additivo per carburanti, come liquido per i radiatori delle automobili e come disinfettante.

DIETILCHETONE URINARIO in GC-MS-spazio di testa     UNICO AL MONDO
Il Dietilchetone è un liquido incolore ed infiammabile che viene utilizzato in laboratorio come solvente organico e nelle industrie come solvente in vernici, colle, tinture, etc. L’assorbimento del Dietilchetone avviene prevalentemente attraverso l’apparato respiratorio e, in misura minore, attraverso la pelle perciò può risultare irritante per cute e mucose. Il suo potere tossico sistemico è assai limitato. L’esposizione ad elevate concentrazioni può provocare vertigini, nausea, vomito con quadro rapidamente reversibile dopo cessata esposizione.

FORMALDEIDE URINARIA  in HPLC – UV    UNICO AL MONDO
E’ uno dei principali inquinanti presente nelle abitazioni e negli uffici, a causa non solo del fumo di sigaretta, ma anche del lento rilascio dei mobili. Troviamo Formaldeide anche negli alimenti , nella cosmesi, negli imballaggi, nella colla usata per i libri e le riviste.
In campo industriale, la Formaldeide trova larghissimo impiego nella fabbricazione di resine sintetiche, colle, solventi, vernici, conservanti, disinfettanti e deodoranti, detergenti e saponi, cosmetici, tessuti ed inoltre come intermedio nella sintesi di farmaci.

METANOLO URINARIO in HPLC – UV   UNICO AL MONDO
La principale via di assorbimento è quella gastrointestinale; dopo un breve periodo dall’ingestione si raggiungono elevati livelli nel sangue. Una seconda via di assorbimento del Metanolo è quella dovuta all’esposizione occupazionale, in quanto viene utilizzato nella produzione di cellulosa, resine sintetiche, formaldeide, acido acetico e carburanti. In questo ambito la via di esposizione più importante è quella respiratoria.     Infine una ulteriore via di assorbimento del Metanolo è quella extraoccupazionale, in quanto viene usato anche come solvente nei prodotti domestici. Il Metanolo si distribuisce in modo omogeneo nei tessuti e nel sangue, viene escreto in parte come tale ed in parte metabolizzato ed escreto nelle urine sotto forma di formaldeide, acido formico e CO2. Il 30% del Metanolo viene eliminato tal quale attraverso la via respiratoria.

METILENE CLORURO (DICLOROMETANO) URINARIO in GC-MS-spazio di testa    UNICO AL MONDO
Il Diclorometano (o cloruro di metilene) è un composto chimico appartenente alla categoria degli alogenuri alchilici. Essendo un solvente volatile è facilmente assorbito attraverso i polmoni; l’assorbimento cutaneo è ritenuto non significativo. Circa il 40% del Diclorometano viene metabolizzato; il resto viene eliminato tal quale con l’aria espirata ed in piccola parte attraverso le urine.
Le caratteristiche di volatilità e la sua abilità di sciogliere un gran numero di tipologie di composti organici fanno del Diclorometano un solvente ideale per molti processi chimici: viene largamente utilizzato per la rimozione di vernice e grasso. E’ stato classificato come possibile cancerogeno.

METIL-ETIL-CHETONE ( M.E.K.) URINARIO in HPLC – UV    UNICO AL MONDO
Il M.E.K. è impiegato in una varietà rilevante di applicazioni industriali, come solvente per vernici nitro e film vinilici, sverniciatore, cementi e adesivi, fluidi di pulizia, stampa, carica di catalizzatore, solvente cera negli oli lubrificanti, nei rivestimenti acrilici, etc. Il Metiletilchetone (M.E.K.) si presenta come un liquido incolore, con un odore simile all’acetone. E’ volatile e potenzialmente esplosivo. Sono riportate in letteratura dermatiti al viso a concentrazioni comprese fra 300 e 600 ppm; a concentrazioni più alte può causare narcosi. Sebbene non ci sia evidenza di dati che il M.E.K. abbia effetti carcinogeni o mutageni si ritiene possa essere dannoso al feto ad alte dosi materne. Bassi livelli di esposizione cronica hanno mostrato essere causa di diminuzione della memoria e di deterioramento del sistema nervoso centrale.

METIL-ISOBUTILCHETONE URINARIO in GC-MS-spazio di testa    UNICO AL MONDO
Il Metilisobutilchetone è un liquido incolore ed infiammabile che viene utilizzato in laboratorio come solvente organico e nelle industrie come solvente in vernici, colle, tinture, etc.
L’assorbimento del Metilisobutilchetone avviene prevalentemente attraverso l’apparato respiratorio e, in misura minore, attraverso la pelle perciò può risultare irritante per cute e mucose. L’esposizione ad elevate concentrazioni può provocare vertigini, nausea, vomito con quadro rapidamente reversibile dopo cessata esposizione.

METILTRICLOROACETATO URINARIO in GC/ MS-spazio di testa    UNICO AL MONDO
Il Metiltricloroacetato è l’estere metilico dell’acido Tricloroacetico. Quest’ultimo è un solvente fumigante utilizzato per il lavaggio a secco e come sgrassante. Viene assorbito per inalazione e per via cutanea determinando a dosi elevate un’ azione cutanea irritante ed un effetto nefrotossico. Si ritrova nelle urine di soggetti esposti professionalmente a vapori di trielina e ad altri solventi clorurati oppure nelle urine di tossicodipendenti abituati a sniffare solventi o in casi di ingestione volontaria o accidentale di trielina o derivati.

o-CRESOLO E FENOLO URINARI in HPLC – Fluorimetria
Il Fenolo viene usato in numerose sintesi organiche di interesse industriale e come disinfettante.
E’ tossico di per sé e viene assorbito attraverso la cute, l’apparato respiratorio e, in casi accidentali, attraverso l’apparato digerente.Nell’organismo il Fenolo è in parte coniugato con l’Acido Solforico e l’Acido Glucuronico.
Il Fenolo è irritante per le mucose, gli occhi e la cute. L’O-cresolo è un metabolita urinario del Toluene, sostanza che viene impiegata nella produzione di materiali d’uso corrente (colle, vernici, lacche, inchiostri ecc.) ed è presente anche come microinquinante ambientale: questo fa si che tutta la popolazione sia esposta a modeste concentrazioni di Toluene. Il 20% della dose assorbita viene eliminato tal quale dall’apparato respiratorio, l’80% viene biotrasformato: i principali metaboliti sono l’Acido Ippurico, l’O-cresolo e l’Acido Benzoico.

VANTAGGI ESCLUSIVI

Il KIT GARANTISCE tempi di corsa cromatografici contenuti nei 10 minuti
ed una semplice preparativa.

PROTOPORFIRINA IX LIBERA ERITROCITARIA
e ZnPP SU SANGUE INTERO in HPLC – Fluorimetria   UNICO AL MONDO
La determinazione della ZincoProtoporfirina Eritrocitaria (ZPP-WB) viene usata come test diagnostico per la diagnosi di intossicazione da Piombo. L’assorbimento di piombo inibisce l’attività dell’enzima eme-sintetasi e questo incrementa la concentrazione di Protoporfirina (PP) nel sangue. La Protoporfirina si lega allo Zinco formando la Zincoprotoporfirina.
La Zincoprotoporfirina si forma quindi come metabolita in presenza di concentrazioni elevate di Piombo poiché quest’ultimo interferisce con il ruolo della ferrochelatasi nel legame tra Ferro e PP.

TETRACLOROETILENE URINARIO in GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO
Il Tetracloroetilene (o Percloroetilene) è un alogenuro organico. A temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dall’odore di cloro. E’ un composto nocivo per inalazione e pericoloso per l’ambiente, non è infiammabile. Il Tetracloroetilene viene utilizzato nelle lavanderie a secco come sgrassante, nell’industria chimica e farmaceutica, nell’uso domestico.
L’esposizione ad elevate concentrazioni di Tetracloroetilene puo’ causare danni epatici e renali.

TETRACLORURO DI CARBONIO URINARIO in GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO
Il Tetracloruro di carbonio (o Tetraclorometano) (CCl4), noto anche come freon 10, è un composto sintetico utilizzato nei laboratori come solvente, in agricoltura come pesticida e nelle industrie come intermedio chimico nella produzione di fluorocarburi e nella pulizia dei metalli. A temperatura ambiente è un liquido apolare, è volatile ed è molto tossico perché capace di innescare reazioni radicaliche a catena che degradano le membrane cellulari.

TRANS-1,2-CICLOESANDIOLO URINARIO  in GC-FID  e/o GC-MS  UNICO AL MONDO
Il trans 1,2 Cicloesandiolo è uno dei prodotti (insieme all’1,4 Cicloesandiolo) del metabolismo del Cicloesano ed è presente sia in forma libera sia in forma coniugata (circa il 70%) nelle urine dei soggetti esposti a questo solvente (Cicloesano), ma anche a sostanze quali Cicloesanolo ed il Cicloesanone.
In un’indagine condotta su soggetti esposti a Cicloesano, i vari metaboliti urinari sono risultati presenti nelle seguenti proporzioni: Cicloesanolo 0.5%, 1-2 Cicloesandiolo 23.4%, 1-4 Cicloesandiolo 11.3%. Il pattern metabolico risulta praticamente lo stesso anche per esposizioni a Cicloesanolo e Cicloesanone.

TRICLOROETANO URINARIO in GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO
L’1,1,1-Tricloroetano è un alogenuro alchilico che a temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dall’odore dolciastro. E’ un solvente molto efficiente per composti organici in quanto la sua bassa polarita’ permette di sciogliere moltissimi composti senza però miscelarsi con i solventi apolari, permettendo in questo modo di funzionare da solvente selettivo ed estrattore.
Nell’industria metalmeccanica il Tricloroetano ha trovato impiego come pulitore e sgrassante, anche nel rimuovere residui di PVC da metalli quali argento e rame.
Sull’uomo il Tricloroetano agisce colpendo il sistema nervoso centrale, dando i sintomi classici dell’intossicazione quali vomito, confusione mentale, incoscienza e nei casi più gravi procurando la morte.

TRICLOROETANOLO URINARIO in GC-MS  UNICO AL MONDO
Il Tricloroetanolo (TCE), insieme all’Acido Tricloroacetico (TCA), è il principale metabolita del Tricloroetilene e del Percloroetilene. Il Tricloroetilene, commercializzato con il nome di trielina, viene utilizzato come sgrassante di metalli, nella preparazione di vernici e nella pulizia dei tessuti. Viene assorbito per inalazione e via cutanea e si deposita principalmente a livello del tessuto adiposo. L’eliminazione avviene principalmente sotto forma di metaboliti attraverso l’urina; l’8% viene eliminato tal quale con l’aria espirata.
L’esposizione ad elevate concentrazioni di Tricloroetilene provoca disturbi visivi, confusione mentale, nausea e vomito. L’esposizione cronica colpisce invece il sistema nervoso centrale e causa ansia, cefalea e vertigini.

TRICLOROETILENE URINARIO in GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO
Il Tricloroetilene, commercializzato con il nome di trielina, viene utilizzato come sgrassante di metalli, nella preparazione di vernici e nella pulizia dei tessuti. Il Tricloroetilene viene assorbito per inalazione e via cutanea e si deposita principalmente a livello del tessuto adiposo. Nell’uomo la via metabolica principale porta alla formazione di Tricloroetanolo e di acido Tricloroacetico.
L’eliminazione avviene principalmente sotto forma di metaboliti attraverso l’urina; l’8% viene eliminato tal quale con l’aria espirata. L’esposizione ad elevate concentrazioni di Tricloroetilene provoca disturbi visivi, confusione mentale, nausea e vomito. L’esposizione cronica colpisce invece il sistema nervoso centrale e
causa ansia, cefalea e vertigini.

TUTTI I MARKER SONO PRESCRITTI
DAL MEDICO DEL LAVORO

Tossicologia Forense
ignis

Gli Eureka kit
appartenenti all’elemento IGNIS servono a confermare/quantificare l’abuso di sostanze stupefacenti nelle matrici urina, cheratina e sangue, nonchè l’abuso acuto e cronico di alcol etilico.
Rispetto ai “metodi fai da te”, evitano ai laboratori di dover preparare periodicamente i numerosi reagenti
e di conseguenza:

–  Annullano le possibili fonti di errore

– Riducono sensibilmente il tempo di lavoro

– Eliminano la gestione dei vari fornitori per l’approvvigionamento
di  materie prime   (liofili,  colonne,  eppendorf , etc.)

– Forniscono risultati riproducibili

– Forniscono risultati accurati, allineati con  le VEQ processate nel tuo laboratorio

– Hanno preparative standardizzate e meno indaginose

 

SOSTANZE D’ABUSO URINARIE- METODI DI CONFERMA IN GC-MS E LC-MS/MS
Sono test di conferma (secondo livello) che utilizzano il detector di massa (triplo quadrupolo)

AMFETAMINE URINARIE in GC-MS   UNICO AL MONDO
(Amfetamina, Metamfetamina, 3,4-MDMA, 3,4-MDA, 3,4-MDE, Efedrina, Pseudoefedrina, Norpseudoefedrina, MBDB).
Droghe sintetiche psicoattive che agiscono sul Sistema Nervoso Centrale. Sono simili all’Adrenalina (ormone naturale prodotto dall’organismo in caso di stress, tensione e sforzo fisico o forti emozioni). Le Amfetamine si presentano sotto forma di compresse o capsule, polvere, gel o cristalli. Sono presenti in alcuni farmaci utilizzati per ridurre l’appetito o negli Antidepressivi. Sono anche utilizzate come sostanze da taglio nell’Ecstasy, nella Cocaina, nell’LSD.
BENZOILECGONINA, COCAETILENE e COCAINA URINARI  in GC-MS   UNICO AL MONDO
La Cocaina, sostanza d’abuso psicostimolante, è un alcaloide che si ottiene dalle foglie della coca, per estrazione di queste con idrossido di calcio o ammoniaca. All’interno dell’organismo, la Cocaina viene rapidamente idrolizzata a Benzoilecgonina. Questo metabolita viene escreto nell’urina e la sua determinazione in questo liquido biologico è prova di assunzione di Cocaina. Inoltre nei liquidi biologici dei soggetti assuntori sia di Cocaina che di Alcol è possibile determinare il metabolita Cocaetilene.

DELTA-9-TETRAIDROCANNABINOLO-COOH URINARIO in GC-MS   UNICO AL MONDO
Il Delta-9-tetraidrocannabinolo (detto comunemente THC, Delta-9-THC o Tetraidrocannabinolo) è uno dei maggiori e più noti principi attivi della cannabis. È una sostanza psicotropa prodotta dai fiori di cannabis, può essere ingerito, comunemente fumato o inalato grazie ad un vaporizzatore. Ha  proprietà antidolorifiche  (sono talvolta usati per il trattamento del dolore), euforizzante, antinausea, antiemetico, stimolante l’appetito, abbassa la pressione endooculare ed è capace di abbassare l’aggressività.

METADONE ed EDDP URINARI in GC-MS     UNICO AL MONDO
Il Metadone è un oppioide sintetico utilizzato come farmaco di elezione nella disintossicazione da Eroina (e/o oppiacei). All’interno dell’organismo il Metadone viene metabolizzato a 2-etiliden-1,5-dimetil-3,3-difenilpirrolidina (EDDP), metabolita che si ritrova insieme al farmaco parente nelle urine.

NORBUPRENORFINA URINARIA in GC-MS     UNICO AL MONDO
La Buprenorfina è un analgesico con un lungo tempo di azione, da 25 a 40 volte più potente della Morfina; viene utilizzato in molti casi come farmaco sostitutivo nella terapia di disintossicazione dei tossicomani da Eroina.  La Buprenorfina è metabolizzata attraverso una N-dealchilazione a Norbuprenorfina, la quale viene glucoronidata ed escreta nelle urine.

OPPIACEI URINARI in GC-MS     UNICO AL MONDO
(Morfina, Diidrocodeina, Codeina, Etilmorfina, 6-Monoacetilmorfina)
L’Eroina (Diacetilmorfina) è una sostanza d’abuso semisintetica ottenuta dalla Morfina, uno dei principali alcaloidi dell’oppio, per reazione con l’anidride acetica. All’interno dell’organismo, l’Eroina viene rapidamente idrolizzata a 6-monoacetilmorfina e quindi a Morfina. Successivamente quest’ultima viene coniugata con Acido Glucoronico in posizione 3 e 6 della molecola formando Morfina 3 e 6 Glucoronide. Questi ultimi due metaboliti vengono escreti nelle urine insieme ad una piccola percentuale di Morfina libera.
E’ possibile anche ritrovare minime quantità di Codeina, presente insieme alla Morfina nell’oppio ed Acetilcodeina che si ottiene per acetilazione della Codeina durante la preparazione dell’Eroina.
Il metodo consente anche la determinazione della Diidrocodeina. Questa sostanza oppioide, che fornisce un risultato positivo alle metodiche di screening per la classe degli oppiacei, è in realtà il principio attivo di alcune preparazioni farmaceutiche antitussive  e si trova in associazione con altri principi attivi in preparazioni farmaceutiche ad azione analgesico-antipiretica.

SOSTANZE D’ABUSO URINARIE  in LC-MS/MS   UNICO AL MONDO 
(Morfina, Diidrocodeina, Codeina, Etilmorfina, 6-Monoacetilmorfina, 3,4-MDA, 3,4-MDE, 3,4-MDMA, Amfetamina,  Metamfetamina, Efedrina, Pseudoefedrina, Norpseudoefedrina, MBDB, Ketamina Benzoilecgonina, Cocaina, Cocaetilene, Metadone, l’EDDP, la Norbuprenorfina, Buprenorfina, delta-9-THC-COOH ).
La determinazione delle sostanze d’abuso nei liquidi biologici viene generalmente effettuata in prima istanza usando tecniche immunometriche che si avvalgono della reazione Antigene-Anticorpo e successiva marcatura con vari reagenti. Queste metodologie sono considerate di screening. Poiché tali tecniche non possono escludere falsi positivi, le positività allo screening devono essere confermate con tecnica alternativa, generalmente con tecnica cromatografica sia Gassosa (GC) che Liquida (LC) entrambe accoppiate con detector di Massa (MS).

 

SOSTANZE D’ABUSO CHERATINICHE – METODI DI CONFERMA IN GC-MS E LC-MS/MS
Sono test di conferma (secondo livello) che utilizzano il detector di massa (triplo quadrupolo)

 

DELTA-9-THC IN MATRICE CHERATINICA
Il Delta-9-tetraidrocannabinolo (detto comunemente THC, delta-9-THC o Tetraidrocannabinolo) è uno dei maggiori e più noti principi attivi della cannabis. È una sostanza psicotropa prodotta dai fiori di cannabis, può essere ingerito, comunemente fumato o inalato grazie ad un vaporizzatore. Ha  proprietà antidolorifiche  (è talvolta usato per il trattamento del dolore), euforizzante, antinausea, antiemetico, stimolante l’appetito, abbassa la pressione endooculare ed è capace di abbassare l’aggressività.

DELTA-9-THC IN MATRICE CHERATINICA in GC-MS   UNICO AL MONDO

DELTA-9-THC IN MATRICE CHERATINICA in LC-MS/MS   UNICO AL MONDO

SOSTANZE D’ABUSO IN MATRICE CHERATINICA
(Morfina, Codeina, Diidrocodeina, 6-MAM, Etilmorfina, Cocaina, BEG, Cocaetilene, Amfetamina, Metamfetamina, 3,4-MDA, 3,4-MDMA, 3,4-MDE, Norbuprenorfina, Ketamina, Metadone, EDDP, Buprenorfina)
La ricerca di sostanze d’abuso nei capelli può essere utilizzata per provare un uso, un abuso e un misuso protratto nel tempo, per caratterizzarne l’intensità e la sua storia e fornire quindi dati analitici con valore medico-legale. Per questo motivo la determinazione nei capelli può essere richiesta in caso di: morti correlate all’uso di sostanze d’abuso, valutazione della inidoneità alla guida, responsabilità criminali, affidamento custodia dei  minori, esposizione prenatale a sostanze d’abuso ed infine quale conferma di un consumo sporadico o di una dipendenza nei lavoratori con mansioni a rischio.

SOSTANZE D’ABUSO IN MATRICE CHERATINICA  in GC-MS   UNICO AL MONDO

 

SOSTANZE D’ABUSO SU SANGUE INTERO- METODI DI CONFERMA IN GC-MS  E LC-MS/MS
Sono test di conferma (secondo livello) che utilizzano il detector di massa.

 

AMFETAMINE SU SANGUE INTERO in GC/MS   UNICO AL MONDO
(Amfetamina, Metamfetamina, 3,4-MDA, 3,4-MDE, 3,4-MDMA, MBDB)
Droghe sintetiche psicoattive che agiscono sul Sistema Nervoso Centrale. Sono simili all’Adrenalina (ormone naturale prodotto dall’organismo in caso di stress, tensione e sforzo fisico o forti emozioni come rischio e paura). Le Amfetamine si presentano sotto forma di compresse o capsule, polvere, gel o cristalli. Le Amfetamine sono presenti in alcuni farmaci utilizzati per ridurre l’appetito o negli Antidepressivi. Sono anche utilizzate come sostanze da taglio nell’Ecstasy, nella Cocaina, nell’LSD.

CANNABINOIDI SU SANGUE INTERO   
(Delta -9-THC, Delta-9-THC-COOH, 11-OH-THC)
Il Delta-9-tetraidrocannabinolo (detto comunemente THC, delta-9-THC o Tetraidrocannabinolo) è uno dei maggiori e più noti principi attivi della Cannabis. È una sostanza psicotropa prodotta dai fiori di Cannabis, può essere ingerito, comunemente fumato o inalato grazie ad un vaporizzatore. Ha  proprietà antidolorifiche  (sono talvolta usati per il trattamento del dolore), euforizzante, antinausea, antiemetico, stimolante l’appetito, abbassa la pressione endooculare, ed è capace di abbassare l’aggressività.

CANNABINOIDI SU SANGUE INTERO in GC-MS   UNICO AL MONDO

CANNABINOIDI SU SANGUE INTERO in LC-MS/MS   UNICO AL MONDO

SOSTANZE D’ABUSO BASICHE SU SANGUE INTERO    
(Morfina, Codeina, 6-MAM, Cocaina, Beg, Cocaetilene, Ecgonina Metil Estere, Metadone, EDDP, Buprenorfina, Norbuprenorfina)
La determinazione delle sostanze d’abuso nei liquidi biologici viene generalmente effettuata in prima istanza usando tecniche immunometriche che si avvalgono della reazione antigene-Anticorpo e successiva marcatura con vari reagenti. Queste metodologie sono considerate di screening. Poiché tali tecniche non possono escludere falsi positivi, le positività allo screening devono essere confermate con tecnica alternativa, generalmente con tecnica cromatografica sia Gassosa (GC) che Liquida (LC) entrambe accoppiate con detector di Massa (MS).

SOSTANZE D’ABUSO BASICHE SU SANGUE INTERO in GC-MS   UNICO AL MONDO

SOSTANZE D’ABUSO BASICHE SU SANGUE INTERO in LC-MS/MS   UNICO AL MONDO

SOSTANZE D’ABUSO SU SANGUE INTERO in LC-MS/MS  UNICO AL MONDO
(Morfina, la Codeina, la 6-Monoacetilmorfina, il 3,4- MDA, il 3,4-MDE, il 3,4-MDMA, la Benzoilecgonina, la Cocaina, il Metadone, l’EDDP, l’Amfetamina, la Metamfetamina, la Norbuprenorfina, la Buprenorfina, la Cocaetilene, l’MBDB, l’ Ecgonina Metil Estere, il Delta-9-THC, il Delta-9-THC-COOH e l’11-OH-THC).
La determinazione delle sostanze d’abuso nei liquidi biologici viene generalmente effettuata in prima istanza usando tecniche immunometriche che si avvalgono della reazione antigene-Anticorpo e successiva marcatura con vari reagenti. Queste metodologie sono considerate di screening. Poiché tali tecniche non possono escludere falsi positivi, le positività allo screening devono essere confermate con tecnica alternativa, generalmente con tecnica cromatografica sia Gassosa (GC) che Liquida (LC) entrambe accoppiate con detector di Massa (MS).

 

SOSTANZE D’ABUSO-METODI DI SCREENING

 

SCREENING TOSSICOLOGICO RAPIDO – Sciex QTrap   UNICO AL MONDO
Metodo di screening rapido per analizzare centinaia di composti nelle urine o nel plasma e sangue.

 

ABUSO ACUTO E CRONICO DI ALCOL

 

ALCOL ETILICO
Di solito viene assunto per via orale ed assorbito rapidamente da stomaco, piccolo intestino e colon. Il tempo
necessario per completare il processo di assorbimento varia da 2 a 6 ore, in funzione di fattori quali la presenza di cibo e di altri liquidi, il tempo impiegato per l’ingestione della bevanda, la variabilità biologica fra
individui. L’alcol, vista la solubilità in acqua ed il basso peso molecolare, appena assorbito si distribuisce rapidamente in tutti i tessuti e fluidi del corpo, superando anche la barriera encefalica e quella placentare. I risultati mostrano che la massima concentrazione plasmatica viene raggiunta dopo circa 20 minuti dall’assunzione e che saliva ed espirato seguono da vicino le variazioni dell’alcolemia, mentre nelle urine si raggiunge la massima concentrazione dopo circa due ore dall’assunzione.

 

ALCOL ETILICO SU SANGUE INTERO in GC-FID-spazio di testa e/o GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO       
ALCOL ETILICO IN PLASMA in GC-FID – spazio di testa e/o  GC-MS-spazio di testa  UNICO AL MONDO

 

CDT (Carbohydrate-Deficient Transferrin) TEST SIERICO in HPLC – UV/VIS
La determinazione della TRANSFERRINA DESIALATA o TRANSFERRINA CARBOIDRATO CARENTE (Carbohydrate Deficient Transferrin, CDT) si basa sul dosaggio della transferrina, glicoproteina deputata al trasporto del Ferro e sintetizzata nell’epatocita, a diversi stati di glicosilazione.
Le isoforme, chiamate propriamente glicoforme, più rappresentate nel siero sono la trisialo, la tetrasialo e la pentasialo transferrina, mentre le glicoforme a minor grado di glicosilazione, l’asialo, la monosialo e la disialo transferrina, sono rappresentate per meno del 3% La transferrina che normalmente viene dosata nel siero nell’ambito del metabolismo del ferro è la somma di tutte le glicoforme. Alla fine degli anni ’70 venne dimostrata una correlazione tra assunzione eccessiva di alcol ed aumento della concentrazione di transferrina a basso grado di glicosilazione (CDT). Pertanto il dosaggio della CDT si propone come marcatore di abuso cronico di alcol.
Sia l’asialo che la disialotransferrina sono chiaramente correlabili al consumo alcolico cronico, sebbene dimostrino differenti sensibilità e specificità , tuttavia il gruppo IFCC ha identificato la disialotransferrina come l’analita target per la CDT.

ETILGLUCORONIDE ED ETILSOLFATO URINARI
L’Etilglucuronide è una molecola non volatile, polare, relativamente stabile, formata dalla coniugazione dell’Etanolo con l’Acido Glucuronico con la mediazione delle UDP-glucuronil transferasi (UGT), una superfamiglia di enzimi altamente polimorfici. La mancanza in un individuo di una isoforma dell’enzima non fa supporre variazioni significative nella formazione di Etilglucuronide, quindi individui appartenenti a etnie differenti sintetizzano con ogni probabilita’ la stessa percentuale del composto in seguito all’assunzione di Alcol. In generale, e stato stimato che lo 0.02-0.06% dell’Etanolo assunto sia trasformato in Etilglucuronide.

ETILGLUCORONIDE ED ETILSOLFATO URINARI in LC-MS/MS

ETILGLUCURONIDE IN MATRICE CHERATINICA in LC-MS/MS  UNICO AL MONDO

 

I MARKER SONO PRESCRITTI DAI MEDICI

 

MEDICO LEGALE
MEDICO DEL LAVORO
TOSSICOLOGO FORENSE